L'uomo che (si) misura

L'esposizione temporanea «L'uomo che (si) misura» è nata nel 2011 e, dopo essere stata ospitata in Francia, Germania e Polonia, è considerata una delle esposizioni temporanee del Technorama di maggior successo.

Permette ai visitatori di mettersi in gioco dalla testa ai piedi e di misurare, valutare, sentire, saltare, mirare, agire o reagire. Consiste in 30 installazioni interattive che consentono, tra l'altro, di mettere alla prova in modo dinamico il cuore, i polmoni, gli occhi, la muscolatura, la pelle, le corde vocali e i nervi.

Il titolo dell'esposizione è un gioco di parole che rimanda ai due sensi della parola misurare: da un lato si riferisce alle numerose possibilità di effettuare misurazioni sul proprio corpo, dal volume dei polmoni, passando per l'udito, fino ai tempi di reazione; dall'altro vuole ricordare che noi misuriamo incessantemente la realtà con i nostri sensi, cosa che a volte ci riesce bene, altre peggio (come dimostrano molti esperimenti dell'esposizione).

Trailer dell'esposizione temporanea «L'uomo che (si) misura»

Technorama "L’uomo che (si) misura" Trailer from Technorama on Vimeo.